All'inizio degli anni '00, l'Alto Adige fu il teatro di una guerra tra bande di motociclisti che lascito sul terreno un morto, il capo della sezione locale dei Bandidos e molte domande ancora irrisolte. Vice mi ha dato la possibilità di raccontare questa storia in un lungo reportage, condito da interviste con alcuni dei protagonisti di quella vicenda.

A molti, i nomi di Bandidos e Hells Angels—specialmente quest'ultimo—ricorderanno Hunter S. Thompson e il massacro di Altamont. Ai più tamarri sottotrame alla Sons of anarchy, e a tutti gli altri, probabilmente, l'immagine vaga e sfocata di un gruppetto di uomini white trash non più giovanissimi e vestiti di pelle, intenti a suonarsele di santa ragione in un parcheggio grigio e polveroso fuori da un qualsiasi strip bar della provincia americana più incazzata.
Fratellanza, aggressioni e omicidi: la storia nascosta della guerra tra biker dell’Alto Adige
Anche se adesso non se lo ricorda nessuno, dieci anni fa c’è stata una guerra per il controllo del territorio dell’Alto Adige tra i gruppi di biker degli Hells Angels e i Bandidos.
Continua a leggere "Fratellanza, aggressioni e omicidi: la storia nascosta della guerra tra biker dell'Alto Adige" su Vice