È una delle piattaforme più amate, a dispetto di qualche difficoltà e competitor sempre più agguerrite. Sto parlando di YouTube, che nel 2021 ha compiuto sedici anni. Ne ho ricostruito, per Domus, la parabola, raccontandone vicende e fortuna.

Come tutte le piattaforme del web 2.0, anche il successo di YouTube si deve alla sua capacità di facilitare un’operazione complessa come, appunto la condivisione di video in rete, abbattendo al tempo stesso le barriere di costo necessarie per distribuire questo genere di contenuti. A caricare il primo di moltissimi fu uno dei tre fondatori, Jawed Karim che, con il suo account, alle 20:27 del 23 aprile del 2005, rese disponibile un breve filmato di soli diciotto secondi, intitolato Me at the zoo.
La parabola di YouTube, che ora compie sedici anni
Nel 2005 esordiva la piattaforma che ha cambiato per sempre la nostra idea di video. Ma è stato un processo lungo, con un avvio anarchico, che oggi lascia trasparire un po’ di stanchezza, mentre si affermano nuovi modelli, tra TikTok e Instagram Stories.
Continua a leggere "La parabola di YouTube, che ora compie sedici anni" su Domus