Giovedì 3 Ottobre sarò a Vicenza per inaugurare lo spazio culturale "La Pasticceria" con un talk intitolato "Dall'archivio digitale al computer mondo".

Gli spazi de "La Pasticceria", si legge nella pagina dedicata a questo spazio culturale, "erano un tempo occupati da una storica attività pasticcera in Contra’ San Francesco". È nei suoi spazi che, dopo averli recuperati, Asastudio, studio di architettura vicentino fondato nel 1987 dai fratelli Albanese, ha deciso di installare il proprio archivio e dare vita a un "laboratorio di produzione immateriale" capace di ospitare idee e pensieri.

In occasione dell'inaugurazione di questo spazio, sono stato invitato da Asastudio a tenere un talk che parlasse "dell'archivio digitale dei big data". Ho così progettato un percorso capace di illustrare il percorso che dall'archivio digitale conduce a quello che ho chiamato il computer mondo.

È stata l'occasione per riprendere in mano una mia vecchia ossessione, il documentario di Alain Resnais Toute la memoire du monde, e alcune nuove linee di ricerca a cui mi sono dedicato negli ultimi mesi. Primi fra tutti i concetti di nuova era oscura di James Bridle e quello di Stack di Benjamin Bratton.

Il talk prova a far lavorare insieme questi orizzonti, dando vita a un percorso che mostra le metamorfosi architettoniche e concettuali dell'archivio, svelandone il ruolo e le complicità che intesse nel dare vita alla forma computazionale del pensiero che è poi quella della nostra cultura contemporanea.

La locandina dell'evento