![](/content/images/2014/Jun/Bruegel.jpg)

Videogiochi, 20 anni fa erano un passatempo giocato da nerd occhialit nel buio delle loro camerette o da bulli di periferia in fumosi sottoscala chiamati anche sale giochi. Oggi quello dei games è il settore più vitale dell'intrattenimento.

Un settore che rivaleggia con il cinema non solo per i budget miliardari che muove per produrre i suoi titoli di punta, ma anche dal punto di vista delle forme di racconto che trasformano lo spettatore in attore delle sue storie preferite.

Di gaming narrativo e competitivo abbiamo parlato con due ospiti: Tim Small (direttore de L'Ultimo Uomo) e Marco Olivari (event director di Progaming Italia).

Come al solito la puntata la potete ascoltare grazie al podcast di RAI Alto Adige.